P1013545.JPG

RECUPERO AREA PORTO VECCHIO E REALIZZAZIONE DELLA PASSERELLA PEDONALE THAON DE REVEL

DATI

  • Luogo: La Spezia

  • Committente: Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale

  • Prestazioni svolte: progettazione preliminare, definitiva e esecutiva, coordinamento della sicurezza

  • Direttore dei lavori: Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale

  • Impresa: Società Edilizia Tirrena S.p.a.

  • Carpenteria metallica: Siman srl

  • Importo lavori: 4'239'000 €

  • Fine lavori: luglio 2013

  • Premi:

    • vincitore Tekla BIM awards 2012 (Italia)

    • Finalista Tekla BIM award 2012 (mondo)

IN BREVE

Il nuovo ponte pedonale Tahon de Revel ridisegna parte del lungo mare della Spezia proseguendo la passeggiata a mare Morin fino al Porto Turistico Mirabello. Il ponte è stato ideato come naturale prosecuzione dell’ asse urbano pedonale che costituisce la spina dorsale del centro storico (Via del Prione-Via Diaz), sulla banchina che un tempo costituiva lo scalo mercantile della Spezia di fine ‘800. 


Il ponte è stato concepito come una sottile linea di acciaio bianco che unisce le due sponde restituendo agli spezzini una visione della loro città dal mare; il segno è un arco continuo che, con la leggerezza dell’acciaio, sembra emergere dall’acqua  come una barca a vela. Per accentuare l’aspetto dello scafo e denunciare la presenza dei pennoni è stata realizzata una biforcazione del percorso proprio in loro concomitanza determinando una separazione strutturale tra il pennone e l’impalcato. Il percorso pedonale ha uno sviluppo di circa 160 m ed è sorretto dai due pennoni di altezza 35 m sul livello del mare;  la campata centrale è lunga circa 50 m, di cui 18 m apribili per consentire il passaggio dei natanti dotati di alberatura.

©2020 di EXA Engineering. Creato con Wix.com